Il Panbabà ha sposato…la crema di pistacchio!!!

IMG_4048

La ricetta è di Adriano, tratta del blog  Profumo di lievito, e non ha certamente bisogno di presentazione! 😉Il suo Panbabà è eccezionale, paragonabile, per quanto mi riguarda, a grandi lievitati come il Panettone e il Pandoro!!Ho voluto renderlo ancora più goloso utilizzando al suo interno, una “peccaminosa” crema di pistacchio!! 🙂


IMG_4040

Copio integralmente dosi e procedimento dal suo blog, per la cottura potete adoperare uno stampo per veneziana, oppure, come ho fatto io, uno stampo alto per Panettone da 1 Kg a cui ritaglierete circa 3 cm di bordo per renderlo più basso! 😉

Ingredienti:
280gr farina W 350 (in alternativa manitoba)
80gr latte intero
90gr zucchero
110gr burro
180gr uova intere
8gr lievito fresco
5gr sale
zeste grattugiate di mezzo limone
2 cucchiai amaretto di saronno
1 cucchiaino miele d’acacia
pochi amaretti (facoltativo)
Sera:
mescoliamo il latte intiepidito con il lievito, il miele e 70gr di farina, copriamo.
Dopo una mezz’ora (deve gonfiare) uniamo gli albumi, il resto della farina e mescoliamo, con la foglia, a vel. 1 (ken). Uniamo il sale, il liquore e portiamo lentamente a vel. 2, incordiamo (ci vorranno 5 – 10 minuti). Riduciamo a vel. 1,5 ed uniamo un tuorlo, alla ripresa dell’incordatura aggiungiamo un altro tuorlo e metà dello zucchero, riprendiamo l’incordatura ed uniamo l’ultimo tuorlo con tutto lo zucchero, incordiamo. Montiamo il gancio, avviamo a vel. 1, serriamo l’incordatura ed uniamo, un cucchiaino alla volta, 40gr di burro fuso freddo, portiamo a 1,5, incordiamo ed aggiungiamo il burro rimanente morbido a pezzetti, insieme alla buccia di limone, incordiamo. Dovrà presentarsi lucido e ben legato.
Poniamo in un recipiente da frigo, sigilliamo e, dopo 40 minuti poniamo in frigo in una zona sui 6 – 7° fino al mattino successivo.
Tiriamo fuori dal frigo, dopo una trentina di minuti rovesciamo sul tavolo infarinato e diamo le pieghe del tipo 2, dovremo ottenere una massa compatta.
A questo punto, se volete farcirlo come ho fatto io, stendete l’impasto in un rettangolo e spalmatevi qualche cucchiaiata di crema di pistacchio, arrotolate e arrotondate l’impasto fino a formare una palla.
Con la chiusura sotto arrotondiamo e trasferiamo in uno stampo diametro 25 (o 20 un pò altino) e stendiamo leggermente.
Copriamo con pellicola e poniamo a 28° fino a che non raggiunge il bordo dello stampo.
Pennelliamo delicatamente con albume leggermente battuto e spolveriamo prima con zucchero semolato, poi con zucchero a velo. Quando sarà assorbito rispolveriamo ancora con zucchero a velo, eventualmente miscelato con una manciata di amaretti polverizzati. Inforniamo a 180° per circa 30 minuti, controllando di frequente che lo zucchero non bruci. Sforniamo e dopo 10 minuti togliamo dallo stampo e poniamo su una gratella fino al raffreddamento.IMG_4049

21 Comments

  1. due sposi fatti l'uno per l'altro… complimenti

  2. Uhhhhh….. che capolavoro!!!!! Non c'è altro da aggiungere!

  3. Che matrimonio riuscito…di quelli inossidabili.
    Ma quanto sei brava amica mia!!!!
    Vorrei aggiungere altre mille complimenti ma le parole non rendono quello che vorrei dirti.
    Un abbraccio ed ancora auguri.

  4. Favolosa sei la regina dei lievitati.

  5. sei grandiosa Assunta, proprio un bel lievitato che non conoscevo e che mi annoto. Un abbraccio e tanti auguri

  6. e ma questo è esagerato veramenteeeee! Buonissimo!
    Senti..ma sembra proprio un panettone come consistenza?? Mi sono sempre chiesta come fosse!

  7. Oh mamma che spettacolo!!! Ci vorrebbe proprio, adesso, con una bella tazza di te':) Ancora tanti auguri!

  8. Una lievitazione perfetta con un tocco di innovazione che non guasta, le foto magnifiche!
    Complimenti loredana

  9. Bellissiomo e tanto goloso, complimenti Assunta!!!!

  10. Matrimonio azzeccatissimo cara Assunta, questa preparazione, che non conoscevo, è superba e tu l'hai arricchita ulteriormente con l'aggiunta della crema di pistacchi. Lo so che rischio di sembrare ripetitiva, ma non mi stancherò mai di dirti che sei veramente brava! Un bacione amica mia

  11. adoro questo lievitato è veramente buonissimo !! l'ho fatto anch'io l'anno scorso un sacco di volte ! ma nella versione al pistacchio che hai proposto deve essere qualcosa di…super !!

  12. cara Assunta passo a farti gli auguri e vedo che anche tu hai a che fare con i pistacchi…io li adoro. che belle pubblicazioni che hai fatto, stata sono stata un pò latitante… ti auguro un felice 2012! mony

  13. Adriano e' una certezza! L'anno prossimo ci provo anche io!

  14. Assunta…tanti tanti complimenti,sei bravissima, ammiro sempre i tuoi panettoni su pan per focaccia… pur non essendo iscritta ogni tanto passo per sbirciare le meraviglie che sfornate!
    Volevo chiederti…che farina hai usato?
    Grazie mille!
    Antonella

  15. Mamma mia che meraviglia!!
    Complimenti epr l'idea pistacchiosa 🙂
    Buone feste!

  16. Assunta bella… ma quanto brava sei??? 😀 Di' la verità, che sei una pasticciera professionista, altrimenti ogni volta che apro il tuo blog vengo colta da un attacco di inferiorità acuta! Ahahahhahah! Queso "panbabà" ti è venuto un capolavoro e non posso che inchinarmi (ancora una volta, ormai mi conviene rimanere in questa posizione, uahauhauhauhaua) davanti alla tua maestrìa. Ti faccio tantissimi auguri, tesoro, per un 2012 ricco di soddisfazioni, di amore, di serenità e di tutto quello che desideri 😉

  17. che meraviglia Assunta, la tua bravura è disarmante sai?! Tanti cari auguri per un 2012 pieno di gioie, soddisfazioni e, ovviamente, dell'affetto dei tuoi cari! Un abbraccio virtuale forte forte! Ale 🙂

  18. E…mi sa che ora faccio anche questo! Deve essere delizioso!!!

    Arrivo con un po' di ritardo, ma arrivo per ringraziarti per la ricetta del panettone!!
    Ti rispondo anche qui alla domanda sulla farina che mi avevi posto:
    La scelta della farina è stata un caso. Da poco avevo acquistato una scorta di farina Molino sobrino, considerata una delle migliori farine in commercio ed ero curiosa di scoprirne la resa utilizzandola al posto di una manitoba.
    Sicuramente ha retto l'impasto, ma con molta probabilità un po' di forza in più avrebbe aiutato.
    Grazie ancora Assunta e buon anno!!!

  19. Più di un mese fa ho chiesto gentilmente che tipo di farina hai usato, gradirei una risposta, di qualsiasi genere possa essere.
    Grazie!

    Antonella

    • Perdonami Antonella, me ne ero completamente dimenticata!! 🙁
      Ho utilizzato manitoba Loconte.
      Scusami ancora!

    • Non ti preoccupare e grazie mille 😉
      Lo proverò presto nella tua versione, ho un barattolino di crema ai pistacchi che attende di essere utilizzato!

      Antonella

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*