Le castagne della speranza

aOggi le ricette passano in secondo piano, oggi la solidarietà vince su tutto, come è giusto che sia!


Il 22 e il 23 Ottobre nella piazza del mio paese, ed in tantissimi comuni comprensivi del territorio cilentano, si svolgerà la 6° manifestazione di beneficenza  “Le castagne della speranza”, indetta dall’Associazione onlus “Raffaele Passarelli” di cui faccio orgogliosamente parte.

Il ricavato di tale iniziativa permetterà di continuare a portare avanti il servizio di trasporto e consegna del sangue del cordone svolto in completo autofinanziamento ( acquisto automobile, carburante, telepass, assicurazioni, riparazioni).
L’Associazione può contare su circa un centinaio di volontari, che collaborano gratuitamente trasportando e consegnando i cordoni donati negli ospedali di Sapri, di Vallo della Lucania, di Polla e di Battipaglia fino alla banca Regionale del sangue del Cordone presso l’ospedale Pausillipon di Napoli.
Estrapolati dal sito dell’Associazione, riporto i passaggi più significativi, che vi permetteranno  di conoscere la storia di Raffaele e dei suoi genitori, di conoscerne gli scopi e gli obiettivi.
 “Un linfoma non hodgkin ha spento per sempre i sogni e il sorriso di Raffaele, dopo una lunga battaglia combattuta con grande forza insieme alla famiglia.
Lui ha vissuto ogni giorno con la convinzione di riuscire a sconfiggere questa terribile malattia.
Con coraggio superiore ai suoi quindici anni ha lottato con tutte le sue forze per non lasciarsi  sfuggire la vita.
Il sorriso, le parole di conforto per chi gli stava accanto e la preghiera lo hanno sempre accompagnato.
Ed è così che se ne andato, con la certezza di trovare lassù un destino meno crudele”
“L’Associazione “Raffaele Passarelli” onlus è nata per opera dei suoi genitori che, avendo vissuto la dolorosa e  
sconvolgente esperienza della malattia del proprio figlio, hanno sentito l’esigenza di intervenire in modo più diretto nel realizzare attività di supporto alla struttura pubblica, promuovere iniziative non ancora considerate dal servizio sanitario esistente e, non ultimo, il dovere di rimanere al fianco di chi soffre e lotta per la vita.

14 Comments

  1. Complimenti Assunta, splendida iniziativa! Sto per andare a scuola, ma se ti fa piacere, oggi pomeriggio, ne parlerò anche io; dimmi tu!
    Penso che in queste cose l'unione faccia la forza!

    Ti abbraccio, mia cara Assunta! <3

  2. Brava è sempre importante promuovere queste iniziative!

  3. Ti faccio pubblicità dal mio blog, io l'ho donato… tra mille difficoltà, ci sono riuscita grazie alla disponibilità della direttrice della banca del cordone del Pausillipon che conoscevo di persona!

  4. Adoro questo post…e adoro questa bella iniziativa. Complimenti!

  5. non lo sapevo Assunta!!! forse perchè a Sapri di questo periodo non capito ma non lo sapevo!!!! Bella iniziativa (poi col debole che c'ho io per le castagne!!!!!)

  6. @ Tinuccia, certo che si!
    Ne sarò felicissima, abbiamo bisogno di tutto il sostegno possibile!
    Grazie di tutto mia cara, specialmente per quello che tu sai!
    Ti abbraccio forte anche io!

    @ Grazie Mary, promuovere e…partecipare attivamente! 😉

    @ Cara Tiziana, sapevo di poter contare sulla tua sensibilità, grazie mille di condividere questa importantissima iniziativa, bravissima per aver donato il cordone, tutte dovrebbero farlo!….un bacione

    @ Grazie Gemma!

    @ Caris, la prossima volta che verrai a Sapri ti illustrerò nel dettaglio tutte le iniziativa dell'associazione! 🙂

  7. Ciao Assunta, non dovremmo ma ci sorprende a volte scoprire quanto bella gente ci sia in questo mondo e non ci sorprendiamo del contrario. Bellissima iniziativa, grazie per averci parlato, un abbraccio, Alex

  8. Bellissima iniziativa, complimenti!!!
    Buon fine settimana!

  9. Complimenti Assunta, splendida iniziativa!

  10. Cara Assunta, io che lavoro nel campo della ricerca scientifica so quanto queste associazioni anche piccole a volte ci fanno del bene; sono le piccole realtà locali piuttosto che le grandi istituzioni molto spesso a darci modo di poter studiare e capire e infine curare. complimenti

  11. Grazie per questa bella iniziativa

  12. Che iniziativa importante!
    barbara

  13. Ciao!
    Toglimi una curiosità… ma di dove sei??? No perchè io il piccolo Raffaele lo conoscevo….. figlio di cugini di mio padre…. anche io sono di Rofrano… ho pianto tanto quando ho saputo della sua morte…. e sono sempre contenta quando si parla dell' associazione e delle gran belle iniziative che prende! Io sono lontana ma vi sono vicina col cuore!

  14. Assunta cara, che bella iniziativa e che bella persona sei tu. Ho visto un pò tardi questo post, ma se ti fa piacere metto il banner nel mio blog con il link al tuo. Ti abbraccio forte

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*