Tortino caldo alle mele annurche e more

Un profumo travolgente e una consistenza deliziosa, molto simile ad un clafoutis, vi conquisteranno al primo assaggio…e un solo tortino non vi basterà!
 
Ma d’altra parte, come potrebbe essere diversamente se nei miei tortini di mele annurche e more  ho inserito quella che viene definita la “regina delle mele”?

Tortino caldo alle mele annurche e more

Ingredienti per 6 tortini
60 g di farina 00
1 uovo
50 g di yogurt bianco
50 g di latte
30 g di burro fuso
50 g di zucchero semolato +1 cucchiaio
5 mele annurche IGP
100 g di more
1 cucchiaino di lievito vanigliato
il succo di 1/2 limone
2 cucchiai di liquore all’arancia
un pizzico di cannella in polvere

Per la crema inglese al miele
200 ml di latte
4 tuorli
60 g di zucchero
la polpa di 1/2 bacca di vaniglia
15 g di miele di arancio

Preparate innanzitutto la crema inglese.
In una casseruola portate ad ebollizione il latte con la polpa di vaniglia. In una ciotola mescolate i tuorli con lo zucchero, cercando di incorporare meno aria possibile,  fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Sempre mescolando, unite il latte a filo e versate il composto nella casseruola. Ponete su fuoco dolce e fate cuocere, sempre mescolando, fino a quando la crema avrà raggiunto la temperatura di 82°C/85°C. Ritiratela dal fuoco, aggiungete il miele e mescolate. Mettete la crema a raffreddare  in una bacinella con acqua e ghiaccio. mescolate ogni tanto per evitare che si formi la pellicina in superficie.


Preparate i tortini
Sbucciate le mele e tagliatele a dadini, mettetele in un tegame con un cucchiaio di zucchero, il succo di limone, il liquore e un pizzico di cannella. Ponete sul fuoco fino a quando il liquido si sarà completamente assorbito. Con una frusta a mano battete l’uovo con 50 g di  zucchero, unite lo yogurt e il latte, mescolate ed aggiungete la farina precedentemente setacciata con il lievito. Incorporate il burro fuso, le mele e le more. Distribuite il composto in 6 stampini di 6 cm di diametro. Trasferite i tortini in forno caldo a 180° per circa 20 minuti.

Sformate i tortini e serviteli caldi accompagnati con la crema inglese al miele.

 

Con questa ricetta, partecipo al contest : “TUTTOMELE” in collaborazione con UIR, UNIONE ITALIANA RISTORATORI E SAPORIE.
Sul sito Cavour.info, potrete trovare tutte le notizie relative all’evento “Tuttomele” 2014

17 Comments

  1. Assunta ma questo piatto è da chef stellato e poi la mela annurca mi è tanto cara perché mi parla di casa e di mio padre che ogni volta che torno me le fa trovare.
    Bellissima ricetta e bellissima composizione, faccio il tifo per te!

  2. Davvero una bella ricetta! In bocca al lupo per il contest 😀

  3. Da buona napoletana, adoro la mela annurca, mela della mia terra. E sono certa che i tuoi tortini, siano buonissimi è da vera dipendenza…uno tira l'altro!
    Un bacio Assunta e buona giornata!

  4. Amo questo tipo di preparazioni, sei bravissima… complimenti e in bocca al lupo!
    baci

  5. fantastica,grazie cara,qui le mele annurche ancora non sono arrivate,grazie per la delizia,un bacione

  6. Allora te ne chiederemo da subito due 😉

  7. Questi tortini sono deliziosi, mi hai fatto venire voglia di affondarci i denti! 🙂

  8. wow.. una meraviglia!!! sarà squisitaaaaaaaaa!!!

  9. Stupendo, ricetta e presentazione da chef 🙂 bravissima Assuntina 🙂 non ci deludi mai!!!

  10. Un piatto bellissimo e assolutamente delizioso!!!

  11. WAW che spettacolo hai presentato Assuntina La UIR cadrà svenuta alla lettura del tuo dolce! Bravissima come sempre anzi sempre sempre di più un bacio grande:)

  12. che meraviglia, adoro questo abbinamento!

  13. una meraviglia di dolce in una meraviglia di piatto!

  14. Posso diventare 'giudice' e assaggiare? ^_^ Credo ne valga assolutamente la pena.
    Bravissima!

  15. bellissimi tortini ! le mele nei dolci piacciono molto e penso proprio che vincerai 🙂

  16. Ciao Assunta e complimenti davvero per le tue squisite ricette e il tuo blog. Scusa ma sbaglio o il miele non l'hai più inserito in ricetta? QUando va aggiunto alla crema? grazie Arianna

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*