Ciambella Mojito con Nuvole alla panna Gentilini

by Assunta Pecorelli

Ispirata da uno dei cocktail più famosi al mondo e dai biscotti Nuvole alla panna Gentilini, ho realizzato questa ciambella Mojito che, se proverete, sono sicurissima vi stupirà! Al primo morso ritroverete tutti i profumi e i sapori del drink preferito da Hemingway e da sempre uno dei must dellestate.

Ingredienti per uno stampo di 24 cm di diametro
300 g di biscotti Nuvole alla panna Gentilini
180 g di farina 00
150 g di succo di lime
150 g di zucchero di canna
130 ml di olio di semi
4 uova
50 ml di Rum
1 bustina di lievito per dolci
Scorza grattugiata di 2 lime
2 cucchiai di sciroppo di menta
Un pizzico di sale

Per la glassa
125 g di zucchero a velo
succo di lime q.b.

Procedimento
Preriscaldate il forno a 180°C.  Imburrate e spolverate di farina uno stampo a ciambella di 24 cm di diametro. In un mixer, frullate le nuvole alla panna Gentilini fino a ridurle in polvere. In una ciotola, montate le uova con lo zucchero e un pizzico di sale, fino a farle diventare gonfie e spumose. Sempre mescolando, aggiungete a filo l’olio, lo sciroppo di menta e il succo di lime. Unite le scorze grattugiate dei lime e il Rum.
Incorporate la farina e il lievito facendoli cadere da un setaccio e mescolate bene. Aggiungete la polvere di biscotti e continuate a mescolare, fino ad avere un composto privo di grumi e bene amalgamato.
Versate l’impasto nello stampo e trasferite in forno per circa 45 minuti.
Fate la prova cottura con uno stecchino, dopo di che sfornate e lasciate riposare la ciambella nello stampo per 20 minuti prima di sformarla su una gratella.
Setacciate lo zucchero a velo per la glassa in una ciotola, aggiungete inizialmente un cucchiaio di succo di lime e mescolate. Continuate ad inserire il liquidi, una goccia alla volta, fino ad ottenere un composto dalla consistenza densa e vischiosa. Colate la glassa sulla superficie del dolce, lasciate rapprendere e trasferite nel piatto di portata.

 

 

You may also like

2 comments

Simona Milani 21 Giugno 2019 - 6:21

che meraviglia, è un capolavoro che si gusta prima con gli occhi! Un abbraccio

 
Reply
Rosalba 24 Giugno 2019 - 23:56

Ottimo

 
Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.