Torta “Desiderio”

by Assunta Pecorelli

 

E’ tempo di svolte, di rinnovamento. E’ tempo di spingersi verso nuovi orizzonti. E’ tempo di assaporare le emozioni di una nuova avventura!

Sono molto felice di presentarvi il mio nuovo blog targato IFOOD, ed altrettanto lieta di ospitarvi nella nuova casa di La cuoca dentro!

Un sentito ringraziamento al team tecnico di IFOOD per il loro magnifico supporto, alla redazione tutta e alla mie colleghe foodblogger compagne di viaggio!

IMG_3981

Il dolce che vi presento oggi, torta “Desiderio” con mandorle e castagne, è il risultato di una sperimentazione  riuscita  alla perfezione! Una torta di gran gusto, soffice ed umida,  che ho voluto chiamare “desiderio” e di cui avevo già deciso il nome ancor prima di elaborarla, nel momento stesso in cui ho scoperto l’esistenza delle castagne cotte al vapore  Ventura! Adoro questo frutto tipicamente autunnale, e proprio per questo reperibile solo pochi mesi all’anno. Ma d’ora in avanti non sarà più così, potrò gustare le mie amate castagne ogni volta che ne avrò il desiderio! E poi, particolare assolutamente non trascurabile, volete mettere la comodità e la praticità di avere a disposizione un prodotto che non dovrete né lessare e né sbucciare?

IMG_3956

 

 

IMG_3952

Ingredienti per 8 persone

150 g di burro morbido

200 g di castagne cotte al vapore Ventura

200 g di mandorle pelate Ventura

100 g di farina 00

60 g di latte

170 g di zucchero a velo

5 uova

2 cucchiai di cacao

1/2 bustina di lievito per dolci

Buccia grattugiata di 1 limone

Un pizzico di sale

Per la decorazione

50 g di cioccolato fondente fuso

100 g di panna fresca montata

Mandorle caramellate q.b.

Esecuzione

Tostate le mandorle in forno a 150° per circa 10 minuti. lasciate che si freddino poi, frullatele assieme alla farina fino a ridurle in polvere. Frullate le castagne con il latte e un pizzico di sale fino a ridurle in crema. Montate il burro morbido con lo zucchero a velo fino a farlo diventare gonfio e spumoso, unite un tuorlo alla volta inserendo il successivo soltanto quando il precedente è stato assorbito. Aggiungete le castagne in crema, mescolate delicatamente con una frusta a mano. Setacciate sul composto poco per volta le mandorle mescolate alla farina, il cacao e il lievito, profumate con la buccia di limone. Montate a neve ferma gli albumi,  incorporatene prima qualche cucchiaiata per ammorbidire il composto poi, inserite il resto in maniera delicata con movimenti dal basso verso l’alto. Versate il composto in una teglia di 20 cm di diametro a bordi alti, precedentemente imburrata e rivestita con carta forno. Trasferite in forno caldo a 160° per circa un’ora, utile la prova stecchino.

Per le mandorle caramellate

N.B. Vi consiglio di prepararne più del dovuto, sono molto delicate e potrebbero rompersi nell’estrarre lo stuzzicadenti.

Mettete l’acqua e lo zucchero in un tegame sul fuoco, appena inizia il bollore unite il glucosio.
Lasciate cuocere fino a quando il caramello assumerà una colorazione  miele.
Infilzate le mandorle con gli stuzzicadenti e, una ad una, immergetele nel caramello.
Estraetele e tenetele sospese,  lasciate colare il caramello in eccesso ed appoggiatele su un foglio di carta forno. Dopo circa 10 minuti estraete lo stuzzicadenti con molta delicatezza.
torta fetta

 

 

You may also like

15 comments

Enrica 2 Marzo 2015 - 10:32

Questa torta porta la tua firma per bellezza e bontà, ma sai che non conoscevo queste castagne già cotte al vapore? Sono utilissime per me che sono una pigrona 😀
Baci Assunta e complimenti per la casetta nuova.

 
Reply
damiana 2 Marzo 2015 - 12:11

Hai ragione Assunta che comodità…sbucciare le castagne penso sia una cosa odiosissima che più di una volta mi ha fatto desistere dalla voglia di provare qualche dolcino!
La tua”desiderio”è uno spettacolo,complimenti come sempre e un grande in bocca al lupo per quest’avventuira unica!
Un bacione!

 
Reply
Fr@ 2 Marzo 2015 - 15:36

Un nome che evoca una bontà, come tutte le tue torte.
Deliziosa la tua nuova casa.

 
Reply
Valeria 2 Marzo 2015 - 17:58

Non poteva che chiamarsi desiderio questa torta! Io sto morendo dal desiderio di averne una fetta 😉
Un bacione 🙂

 
Reply
Raffi 2 Marzo 2015 - 19:58

woooooooooooooow… la desiderooooooooooo!!

 
Reply
Elvira Di Federico 20 Ottobre 2019 - 14:42

Ciao Assunta e buona domenica. Ho realizzato la tua Torta Desiserio e…. un successone. È ottima!!! Ti seguo con molta stima. Grazie per le tue fantastiche ricette.

 
Reply
Ketty Valenti 3 Marzo 2015 - 0:44

Complimenti per la nuova veste del blog ma anche per questo gioiellino di torta,davvero golosa,bella e accattivante tanti complimenti per il tuo tocco sempre perfetto e di stile.

 
Reply
Mila 3 Marzo 2015 - 9:33

Nome più che appropriato!!!!

 
Reply
Maria Teresa 3 Marzo 2015 - 16:22

questa è una di quelle torte che io definisco da “comfort Food” basta un morso e ti mette in pace con il mondo. Auguri per la tua nuova “casa virtuale” ti abbraccio

 
Reply
Valeria 3 Marzo 2015 - 18:35

E’ meravigliosa questa torta!! e pure la nuova casetta!! :-* <3

 
Reply
Anna Rita 3 Marzo 2015 - 19:54

Adoro già la tua nuova casa e adoro questa torta Desiderio…ecco, ora la desidero. Direi che il nome che le hai dato, ci stia tutto! 🙂

 
Reply
Francesca P. 5 Marzo 2015 - 16:09

Prima ho visto l’ultimo dolce di Valentina, poi le crostatine di Monica e ora questa torta… il livello di voglia di zuccheri in questo pomeriggio sta impazzendo e devo per forza addentare lo schermo! 😀
Io adoro le castagne, le mangerei anche a luglio, ehehe!

 
Reply
barbara 7 Marzo 2015 - 19:59

Sono contenta di aver scoperto questa pagina giusto oggi per poter ammirare questa fantastica torta. Complimenti e auguri.

 
Reply
Emilia 30 Settembre 2015 - 20:15

Ciao Assunta ho scoperto da un po di tempo il tuo blog. …..semplicemente stupendo. Le foto meravigliose! !! Complimenti. ? questa torta è bellissima e immagino buonissima ma nel mio caso che non amo particolarmente le mandorle credi possa venire bene anche con sole castagne? Grazie e ancora tanti complimenti! ? Emilia

 
Reply
lacuocadentro 30 Settembre 2015 - 21:14

Ciao, Emilia, grazie! 🙂
Il sapore delle mandorle non è predominante, ma se proprio non vuoi inserirle prova a farla senza aumentando di poco la farina.
Ma non ti posso assicurare che il risultato sarà lo stesso! 😉

 
Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.