Cavatelli ai frutti di mare e ceci di Cicerale

Ancora una ricetta per il contest di Barbara, ma questa volta pensata e realizzata appositamente per lei con uno dei tanti magnifici prodotti di cui il territorio  Cilentano può vantarsi: i ceci di Cicerale.
A tal proposito, ecco alcune nozioni prese in prestito da questo sito che ne descrivono origini e caratteristiche… 
“Il Cece di Cicerale è originario del piccolo comune di Cicerale che dà appunto il nome al prodotto; è un tipo di cece diverso dai ceci che si usano comunemente, ma è tra i prodotti tipici del Cilento più apprezzati. Il cece infatti è più piccolo e un po’ più scuro dei ceci normali, ma l’umidità contenuta nei ceci è davvero bassa e questo fa si che, in fase di cottura, si ingrossi in modo esponenziale.Coltivato sin dall’anno Mille, venne poi con il tempo accantonato a favore di coltivazioni più redditizie. Il comune ha poi incentivato la coltivazione, regalando ai vecchi contadini del luogo i semi e il fertilizzante biologico, dando finalmente il giusto riconoscimento a questo prodotto.”Terra quae cicera aliit” ovvero terra che nutre i ceci: il motto che campeggia nello stemma del comune di Cicerale.
Quando il seme è maturo, le piante vengono estirpate, poggiate su sacchi di iuta, coperte e poi abbacchiate con grossi bastoni di legno, in seguito i baccelli vengono separati per ventilazione e infine, confezionati. I ceci vengono coltivati seguendo un accurato disciplinare di produzione che impone la coltivazione biologica certificata AIBA, Associazione Italiana Agricoltura Biologica.”
Ingredienti per 4 persone
Per i Cavatelli
500 g di semola rimacinata di grano duro
300 g di acqua bollente
Mettere sul piano di lavoro la farina a fontana, aggiungere  l’acqua bollente a filo mescolando  inizialmente con una forchetta, proseguire ed impastare fino ad ottenere un composto liscio e vellutato. Formare dei rotolini e tagliarli a tocchetti della lunghezza di circa 2 cm e del diametro di cira 1 cm, poggiare il dito indice ed il dito medio sui tocchetti e premendo sull’impasto trascinare verso di se.
Per il condimento
250 g di ceci di Cicerale
1,500 Kg di frutti di mare (vongole, cozze e tartufi di mare nelle proporzioni che preferite)
250 g di pomodorini ciliegini
1 spicchio di aglio
olio e.v.o. q.b.
prezzemolo tritato
sale e peperoncino (se piace) q.b.
Lasciate a bagno per tutta la notte i ceci  con un pizzico di bicarbonato, al mattino cuoceteli per circa 2 ore in abbondante acqua, salate solo a fine cottura, scolateli e metteteli da parte.
In un capiente tegame, assieme ad un mestolo d’acqua, fate aprire i gusci dei frutti di mare, prelevateli man mano che si aprono e alla fine filtrate tutto il loro liquido e tenetelo da parte. In una larga padella fate soffriggere l’aglio nell’olio poi, eliminatelo. Unite i pomodorini tagliati a metà e fateli appassire per 5/6 minuti, versate i ceci e i frutti di mare, lasciate insaporire il tutto per altri 5 minuti ed unite la metà del liquido messo da parte, assaggiate il sughetto e se è necessario unite del sale. Cuocete i cavatelli in abbondante acqua salata, scolateli e versateli nella padella con il condimento, unite il liquido rimasto, cospargete con il prezzemolo tritato e fate saltare brevemente per amalgamare perfettamente la preparazione, servite immediatamente in tavola e …buon appetito!!! :-))




39 Comments

  1. Oh Assunta, che piatto colorato e scenografico! E poi dammi i ceci e posso risollevarmi completamente la giornata! BuonoBuonoBuono! e buona settimana a te!:)

  2. Bravissima, Assunta, che delizia! Deve avere un gusto davvero delizioso, salvo la ricetta e ometto solo le cozze che non mangio 😉 Complimenti, buon inizio settimana! 🙂

  3. Amo tanto i piatti che "parlano" del territorio; e tu, con questo ne esalti le caratteristiche e gli dai un valore aggiunto per la cura con cui lo descrivi e lo presenti. Quel tegame vissuto trasmette tradizione e valori familiari: mi piace tanto!

  4. Ti assicuro che poche volte ho visto piatti così accattivanti e soprattutto.. poche volte ho avuto voglia di mangiarli per colazione! Che spettacolo! Complimenti!! Un felice lunedì! 🙂

  5. un piatto meraviglioso e le tue foto sono fantastiche!!

  6. accipicchia che spettacolo! io ti dico solo che i miei nonni sono pugliesi:) è un colpo al cuore! grazie mille ti inserisco subito nel contest! baci

  7. Vado ghiotta per il pesce sia di mare che di lago…che bontà!

  8. belli i tuoi cavatelli!! e indubbiamente buoni!

  9. Come già detto in privato ricetta magnifica e foto splendide. Ti abbraccio cara e in bocca al lupo per il contest!

  10. scusi lei, poteva mica fare una ricetta dolce che io non sono in quella lista? temibilissima avversaria,questo piatto conquisterebbe anche la lode!

  11. uno splendido piatto unico!buona giornata…

  12. che delizia, così mi prendi proprio per la gola!! 😉 Un abbraccio SILVIA

  13. un piatto strepitoso, una delizia per gli occhi per iniziare la settimana

  14. Fantastica questa ricetta, proprio particolare e estiva! Brava!

  15. Assunta questo piatto è davvero strepitoso! io amo molto i primi a base di pesce, poi con i cavatelli home made e i ceci direi che hai realizzato una delizia degna di un ristorante! complimenti! buon pomeriggio:*

  16. Meraviglioso! I cavatelli mi fanno impazzire. Non conosco queste qualità di ceci, sicuramente fanno la differenza.

  17. Complimenti bella ricetta e splendide foto!!!Vorrei solo darti un consiglio quando la prossima volta prepari i cavatelli non usare l'acqua calda , lo so che ti aiuta nelle fasi d'impasto ma ci perdi un po' in consistenza della pasta, invece prova ad impastare con acqua a temperatura ambiente o addirittura fredda di frigo e vedrai la differenza nella pasta !!!Se poi cambi semola usando una con granelli piu' grossi allora avrai una pasta eccezionale!ciao

    • Da queste parti i "cavatielli" vengono realizzati esclusivamente in questo modo, non ho fatto altro che seguire la tradizione! 😉
      Grazie comunque dei consigli, appena avrò l'occasione proverò il tuo metodo, a presto! 🙂

  18. assunta!! piatto da medaglia d'oro!!!

  19. accidenti… questo è uno tra i piatti migliori che io abbia mai visto in vita mia (secondo i miei gusti almeno…) tantissimi applausi cara!

  20. Siete tutte molto care, grazie!!! :-))

  21. Una pasta favolosa, splendide le foto. Buon pomeriggio Daniela.

  22. wuao che pasta fantastica!!Complimenti per la ricetta e per la foto!!

  23. Ma sai che questa è una ricetta che da tempo mi riproponevo di fare? Davvero ottima!

  24. Che buona deve essere questa pasta! E poi coi cavatelli fatti in casa…

  25. stupenda ricetta, amo cavatelli e poi abbinati ai ceci e frutti d mare sono una prelibatezza…un abbraccio

  26. assunta ma che piatto lo adoro appena l'ho visto ho esclamato " assunta,figlia mia che bontà divina "tipo una vecchia signora ahaahhhahahahah …buonissimo

  27. uno spettacolo questo piatto ha tutto il sapore della tradizione, del mare della luce e dell'estate, dove vivi tu! brava Assunta stupisci anche nel salato! un bacio. mony

  28. oh mamma, me li mangerei adesso per colazione, è possibile?
    Sono rovinata….ho la salivazione a mille…

    i tuoi piatti sono come te, allegri e solari, pieni di spessore e con la gioia dentro…

  29. Con i ceci non li ho mai fatti, sarà buonissima. Io uso i fagioli cannellini. Proverò la tua variante.
    Francesca

  30. Mamma che bontà!!!
    Anche se ho da poco finito di mangiare, se mi mettessero davanti un piatto di questi cavatelli ricomincerei daccapo!!!
    Bravissima!!
    Un abbraccio Carmen

  31. Ciao Assunta, grazie per esserti aggiunta al mio piccolo blog, che semplicemente impallidisce di fronte al tuo, che è davvero spettacolare!!! Questa ricetta poi è meravigliosa per un'amante come me dei frutti di mare…d'ora in poi sarò una tua grande fan ahahaha
    A presto!!

  32. ciao, vorrei dirti che ho fatto stamattina la ricetta dei tuoi pancakes e sono venuti davvero squisiti….complimenti, continuo a seguirti…

  33. Grazie a tutte dei vostri carinissimi commenti!! 🙂

  34. Quante belle ricette! E' un piacere aver scoperto il tuo blog. Norma

  35. Ciao Assunta, ma che bella ricetta, fresca e golosa: adoro i cavatelli, sono così morbidi e raccolgono benissimo il sugo… una delizia! Grazie per la ricetta e buona estate!! Ciao da Bologna, Monia.

  36. I tuffi di testa nella padella sono ammessi?

  37. Buonoooooooooooooo piatto che farò ma non sono brava a fare la pasta e quindi l'acquisterò fatta ma fresca non secca. Ciaooooo

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*