….come un girasole

IMG_1586
IMG_1596

Prima di procedere con la descrizione di questo pane speciale, voglio ringraziare Monica del blog  Dolci gusti  per il bellissimo contest da lei indetto “In cucina non posso fare a mano di…”  e Sonia del blog  La Cassata Celiaca, per aver decretato vincente la mia ricetta dei Cannoli Cilentani

Ancora un grazie, ad Ornella e Simona del blog  Ammodomio per aver scelto il mio Risotto affumicato quale ricetta rappresentante il mese di Ottobre del loro mitico Calendario.
IMG_1600

Ed ora, per quando vorrete rendere allegra e colorata la vostra tavola, la ricetta di questo bellissimo pane a forma di girasole prelevata dal blog  Testarda  della bravissima Luciana, che a sua volta l’aveva reperita in rete qui, ho cambiato un po’ di cose e riporto la ricetta da me modificata.

Ingredienti:

LM 200 gr
Acqua, 185gr
Farina integrale, 100gr
Farina 0, 210gr
semola rimacinata di grano duro, 100 gr
Sale, 8gr
Olio evo per spennellare
Semi di papavero per guarnire
Zafferano per colorare

Procedimento:

1) Unire le farine e l’acqua,amalgamare,coprire e riservare per 30′(autolisi).
2) Aggiungere il lievito e impastare per qualche minuto,introdurre il sale e terminare l’impasto.
Quando si presentera’ liscio e si stacchera’ dalla ciotola e’ pronto.
Operare una piega del tipo 2(tirare un lembo e portarlo verso il centro.Fare tutto il giro),sigillare la ciotola con della pellicola alimentare,riservare a TA per 2ore e poi trasferire nella parte alta del frigorifero per la notte.
3) La mattina ritirare e lasciare a TA per un paio di ore prima di proseguire con la formatura.
4) Stendere l’impasto e formare un disco di circa 2cm di spessore,trasferirlo su della carta forno e collocare al centro un barattolino di vetro, o un bicchiere, capovolto.

Incidere tutto lo spessore fino al barattolo in sedici parti ( in questa foto il barattolo era già stato rimosso 😉 )

dopodiche’ prendere ogni spicchio,tirarlo leggermente e ruotandolo esporre la parte tagliata verso
l’alto.
Fare tutto il giro girando sempre nella stessa direzione.

Per non avere problemi nei vari trasferimeni e’ opportuno fare scivolare un disco

rigido sotto la carta forno.

Sciogliere una bustina di zafferano in qualche cucchiaiata d’acqua, spennellare i petali e distribuire i semi di papavero al centro.

 

Infilare tutto in una bustona di nylon facendo attenzione che non si appoggi sul pane,riservare a TA e lasciare lievitare per il tempo necessario(circa 2-4ore).

8) Preriscaldare il forno(statico) portandolo a 240° con dentro la leccarda capovolta e la solita teglietta per il vapore appoggiata sul pavimento del forno.
Infornare,versare 1/2 tazza di acqua calda nella teglietta,abbassare subito a 210-220° e cuocere per circa 30′ o forse qualcosina di piu’ ma attenzione a non eccedere perche’ essendo questo un pane con poco spessore tende a seccarsi.

All’occorrenza,per colorire di piu’,in ultimo accendete un poco il grill.

Sfornare e lasciare freddare su una gratella.

 

                                   IMG_1608
Con questa preparazione partecipo con grande piacere al 6° World Bread Day


25 Comments

  1. Dopo avere visto questo capolavoro non possiamo che farti i complimenti, non solo bellissimo da vedere, ma anche buonissimo!
    Mille baci da Sabrina&Luca

  2. E' stupendo questo girasole!

  3. e' meraviglioso!!!!

  4. Ciao Assunta, complimenti sono senza parole, è decisamente bellissimo! e chissà quanto è buono, a presto Alex

  5. Bello davvero, e sono andata a vedere la ricetta da Testarda…lo hai ben "revisionato".
    Complimenti anche per il risotto del calendario di ottobre Ammodomio… Ciao

  6. ma complimenti è un'idea bellissima!!!

  7. Bello a vederlo e sicuramente buonissimo.
    Complimenti anche per la ricetta del calendario.

  8. Quante belle notizie! Complimenti per tutto cara, non sono le mie parole che ti portano fortuna, ogni riconoscimento è del tutto meritato, i tuoi lavori sono sempre perfetti e bellissimi, come questo pane-girasole che oltre che bello a vedersi dev'essere davvero buonissimo. Un abbraccio e un bacione

  9. Non ho parole. la tua fantasia e bravura non hanno limite.

  10. complimenti di cuore,Assunta!!è un capolavoro questo girasole di pane!!!chissa' che buonoooooooo!!!!!una forma simpaticissima e molto bella!!!!bacioni

  11. giro intorno a te…che sei il mio sole anche di notte…
    Bellooooooooooooo!!!!!!!!!
    Posso permettermi, senza offese per carità per nessuno… mi sembra più carino degli altri 2!

  12. Ormai chi ti sta piu' dietro…… 😉
    Continua cosi'!!!!!

  13. …non faccio commenti..sei troppo brava!!!!

  14. ma è bellissimo….bravissima..e Complimenti
    per le tue ricette vincenti!!
    baci

  15. ragazza mia, questo e' un vero capolavoro! complimenti!

  16. Ma che spettacolo!!!!!
    Aggiungo immediatamente tra le cose da provare!!! Carinissimo! :DD

  17. Ricordo bene questo pane di Luciana! E' davvero scenografico, da fare assolutamente!

  18. E' stupendo!!! Non l'avevo mai visto, ma su una bella tavola fa un figurone:)Bello bello bello!

  19. ma che bel pane cara Assunta, che luce e che spiegazione accurata. Sei proprio brava e sono contenta di avere le tue ricette a portata di mano….. un bacione e a presto.

  20. ma è un capolavoro….la proverò

  21. oooo, che meravigliaaaaa!!! eccomi…certo che passero' molto spesso!! sei bravissima!!!! baciii!

  22. E' semplicemente stupendooooooooo!!! Complimenti davvero, questa me la segno per un'occasione speciale!!!

  23. Bellissimo 🙂

  24. semplicemnte stupendo ma tu per i lievitati sei una maestra e io non vedo l'ora ogni volta di vedere cosa mi tiri fuori dal forno, io è da un pò che non lievito, ma anche avere il naso gocciolante e qualche linetta di febbre (ieri) non aiuta più di tanto. un bacione

  25. Mamma mia, che pane bellissimo! Grazie per la tua participazione al World Bread Day 2011.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*